OBIETTIVO? SENTIRSI VIVI…

RANDONNEURS/ENDURANCE CYCLIST E GRANFONDISTI, INSIEME CON UN OBIETTIVO COMUNE, PEDALARE E GODERE DEL TERRITORIO.

E’ da poco calato il sipario sulla ICE2PARKS che si è disputata oggi a L’Aquila, a Fossa per la precisione.

La panoramica location dove è stata posizionata la partenza e l’arrivo della pedalata domenicale era la villa di Ermanno Perrella, uno degli organizzatori dell’iniziativa.
La ICE2PARKS nasce dalla consapevolezza della bellezza dei territori abruzzesi e nella fattispecie dell’entroterra Aquilano, quello più freddo e difficile.
Una nutrita rappresentanza di ciclisti venuti dalla provincia di Roma, dalle Marche e da tutto l’Abruzzo, oltre a tanti locali, ha scelto di essere presente all’appuntamento invernale con la ICE2PARKS deliziando, gambe, occhi e infine palati!! Bici da strada veloci e performanti, bici gravel, mountain bike, tutte pronte ad affrontare i rigori dell’inverno.

Ermanno, unitamente a Luca Giannangeli e Federico Pisani, promotori della passeggiata, appena spenti i motori hanno voluto esternare un pensiero condiviso ringraziando i partecipanti.
Oggi, oltre al successo dell’iniziativa che ribadisce ancora una volta la bontà del format RIDE2PARKS “endurance cycling”, siamo riusciti in qualcosa di nuovo e di questo, perdonate l’egocentrismo, ci prendiamo tutti i meriti!!
Vedere pedalare nella nebbia davanti ad un gruppo di 60 ciclisti circa, alcuni tra i più forti granfondisti abruzzesi, è stata una soddisfazione immensa. Hanno tirato come solo loro sanno fare per poi salutare, ringraziare e accelerare.
La prova che i due mondi possano coesistere oggi l’abbiamo cercata, trovata e infine scritta“.
Ognuno, dopo una ventina di km. ha scelto il suo passo e il suo percorso, chi ha affrontato il lungo, chi il medio e chi il corto tutti con un unico pensiero, la pasta e fagioli della mitica Tania.
Abbiamo pedalato a zero gradi al mattino, abbiamo ammirato la nebbia dall’alto che ovattava le valli aquilane, abbiamo fatto i conti con la forma fisica che notoriamente i primi di Dicembre va scemando, abbiamo riso, abbiamo sofferto, abbiamo centrato il nostro obiettivo, sentirsi vivi.
La giornata non poteva finire meglio perchè, un non scontato ristoro, ha atteso e allietato i ciclisti al loro ritorno.
Qui un plauso corale va rivolto alla super Tania ed il suo prezioso staff formato da una sorridente Anna Rita e dall’operoso Pino.
In maniera silenziosa ed elegante, hanno messo su un pranzo/cena “home made” con tanto di piatti di ceramica perchè noi ciclisti siamo “plastic free“!

Pasta e fagioli, crepe ai funghi, immancabili prodotti caseari firmati Santa Teresa, torte rustiche, birra vino e dolci, tanti dolci, buoni dolci, troppi dolci.

Grazie a voi ragazze e ragazzi per averci regalato una bella giornata di sport, le basi sono solide e sono state gettate in maniera puntuale e impeccabile; il prossimo anno sarà RIDE2PARKS e ICE2PARKS con tante novità che sveleremo strada facendo.

Ora relax…grazie a tutti…